XII Convegno dell'Associazione Germanofona degli Italianisti
print

seleziona lingua

breadcrumb


contenuto

Incontro letterario con Ubah Cristina Ali Farah

Ubah Cristina Ali Farah è una poetessa, scrittrice, drammaturga e librettista somalo-italiana. Ha pubblicato due romanzi, Madre piccola (2007) e Il comandante del fiume (2014). Ha conseguito un dottorato di ricerca in African Studies e ha presentato la sua opera in molti paesi. È stata premiata con il Premio Lingua Madre e il Premio Vittorini. Ha partecipato a numerosi programmi di scrittura internazionali, quali l’International Writing Program presso la University of Iowa (2017), presso il MEET (Maison des Écrivains Étrangers et des Traducteurs) e presso il Art Omi Residencies. (2018). È stata socia della Fondazione Civitella Ranieri e titolare di una residenza artistica (Writer in residence) a La Marelle (2019). Recentemente ha lavorato a una riscrittura dell’Antigone e a un libretto ispirato a leggende rinvenute a Matera. Attualmente è titolare di una residenza artistica presso lo Stellenbosch Institute for Advanced Studies a Città del Capo.

Il titolo del suo intervento è: "Approdi dell'anima: metamorfosi e resistenza tra deserto e mare".

Ubah_foto